lunedì 3 settembre 2007

VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA!


Oggi, cari amici che mi leggete, siamo tutti un poco più poveri. Una di noi, l’amica Esidra, una delle più eloquenti e feconde blogger che, con centinaia di interessantissimi post pubblicati in pochi mesi stimolava la nostra fantasia e le nostre riflessioni, si è disgustata ed avvilita e ci ha lasciati.
Perché questo?
Perché si è convinta che il vecchio detto latino sull’inutilità di “gettare le perle ai porci” sia tuttora, e più che mai valido. Perché ormai vi sono in giro per il web numerosi personaggi dogmatici, integralisti, ottusi che hanno dato il cervello all’ammasso e che oltre a credersi i depositari di una verità assoluta ritengono che l’unico modo per dissentire sia quello di insultare ed offendere.
Perché l’educazione, il saper vivere, il saper accettare e meditare ciò che dicono gli altri è diventato un “optional” di cui i loro minuscoli cervelli sono assolutamente privi.
Perché non ci si rende conto che quando si entra in un blog è come se si entrasse in casa altrui e ci deve comportare con il rispetto e la cortesia che quest’azione richiede.
Perché se le informazioni o le opinioni che si leggono, non piacciono o sono difformi dalle proprie, si può esternare il proprio dissenso con il dovuto rispetto per il padrone di casa, oppure si chiude in silenzio la porta, si esce e non si torna più.
Perché quando ci si trova in casa altrui, e si commenta, non si usano espressioni quali: “ma da dove tiri fuori le cazzate che scrivi?” oppure si definisce la padrona di casa “falsa e ipocrita”. E sono gli stessi personaggi che quando vengono giustamente rintuzzati si vestono da agnelli e biascicano: “io non ho mai insultato nessuno...ho solo chiesto informazioni...”
Perché la mia vetusta ma irrinunciabile educazione quale veniva insegnata nei primi decenni del secolo scorso mi impone di rivolgermi sempre con cortesia quando si parla con una signora.

Per i pochi viandanti che non la conoscono spiegherò chi è Esidra.
Esidra, ci si creda o meno ha poca importanza, è una sensitiva. Nel suo blog c’era questa chiosa:
“Pensieri e parole di Dio per tutti i figli del mondo
Tutti i post che riporto in questo blog sono messaggi che provengono direttamente da Dio, Egli quotidianamente desidera far giungere a tutti i Suoi figli lo sprone necessario per migliorare la nostra vita ed adeguarci a ciò che è meglio per ognuno di noi nel rispetto di tutto e di tutti, allo scopo di migliorarci e garantirci le basi solide che ci ricondurranno da dove proveniamo, la nostra vera casa, la Città Celeste.”
In uno dei suoi ultimi post scriveva:
” Potrei essere una visionaria, un’illusa, ma sincera e su questo non ci piove, pensate solo per un attimo al significato della parola “sincerità”, questo implica fiducia, stima, disponibilità a rapportarsi, è un termine che solo al pensarlo in silenzio dentro di sé, fa in modo che il cuore subisca un’espansione.”

Tutti i suoi post, e ne ho letti centinaia, esprimevano una profonda visione religiosa e concetti di sana moralità.
Mai Esidra ha chiesto qualcosa a qualcuno o ha cercato di imporre il suo credo a chicchessia. Anzi è sempre stata in prima fila per condannare i viziosi, i malvagi, gli osceni, i pedofili, gli sfruttatori, i falsi profeti delle varie sette che si arricchiscono alle spalle dei loro adepti.
Dirò di più: mai Esidra ha pubblicizzato il suo personale diretto impegno nel sociale e i generosi aiuti effettuati di tasca sua a chi ne aveva bisogno. Come lo so? Semplice: me lo ha detto casualmente, nel corso di un colloquio telefonico, una mamma che aveva bisogno di denaro per curare il suo bambino ed alla quale avevo elargito un minuscolo contributo.
E che altro è Esidra? Una vecchia fattucchiera danarosa?
No, è una giovane bellissima mamma della media borghesia, innamorata della sua figliola, di suo marito e del mondo intero perché ci considera tutti figli suoi, me compreso che potrei essere suo nonno!
E’ una donna perfetta? Assolutamente No. E’ una donna fragile come ogni essere umano e come ogni essere umano ha i suoi difetti: è orgogliosa, puntigliosa, facile ad offendersi perché molto sensibile, impulsiva. E chi di noi non lo è? Passiamoci una mano sulla coscienza: chi di noi non si incazzerebbe e andrebbe anche fuori dalle righe di fronte a certi virulenti attacchi?
Se io scrivessi sul mio blog che amo Giovanni XXIII e che non stimo papa Ratzinger quali commenti accetterei?
Se mi dicessero che sono in errore perché Ratzinger è una bravissima santa persona mentre papa Giovanni ha commesso numerosi errori durante il Concilio Vaticano Secondo non avrei nulla da obiettare, anche se, in assenza di prove, probabilmente resterei della mia opinione. Ma se mi dicessero “sei un ipocrita ignorante e disinformato perché papa Giovanni era soltanto un vecchio ciccione megalomane” mi incazzerei come una belva, risponderei a tono e probabilmente cancellerei il commento.
Nel mio blog c’è una chiosa dove dico: “Accetto qualsiasi commento, anche sgradevole e polemico. Avverto però che cancellerò immediatamente ogni commento osceno o blasfemo, così come segnalerò perchè vengano cancellati i siti con contenuto dello stesso tenore o comunque truffaldini e passibili di comunicazione alle autorità competenti”
Un’ultima considerazione prima di chiudere: molti potrebbero dire che una che afferma di parlare con Dio è una psicopatica. Può darsi, ma a parte il fatto che sarebbe un suo e non un nostro problema faccio una domanda ai cosiddetti cattolici o a chiunque altro la pensasse così: perché non considerate psicopatici anche i sei ragazzi di Medjugorie che dal 1981 affermano di parlare giornalmente con la Madonna e di riceverne messaggi? Perché vi recate là in pellegrinaggio? Perché leggete devotamente i suoi messaggi, peraltro a mio avviso molto meno circostanziati di quelli di Esidra? Perché non dite che anche la Madonna dice cazzate considerato che uno dei suoi primi messaggi è il seguente?:
«CONVERTITEVI, VIVETE COME DICE IL VANGELO: VOI AVETE CAMBIATO IL VANGE­LO, FATE DIRE AL VANGELO CIÒ CHE VI FA COMODO. IL VANGELO VA PRATICATO ALLA LETTERA. VOI NON AMATE DIO COME VA AMATO, NON LO METTETE AL PRIMO POSTO E NON AMATE IL PROSSIMO COME VOI STESSI, SIETE MOLTO EGOISTI!».
Ma, vivaddio, non sono forse le stesse cose che trovavamo nei post di Esidra?
Vergogna, vergogna, vergogna!. Spero soltanto che Esidra torni presto tra noi.

15 commenti:

faraluna ha detto...

Quando una persona crede fermamente in quello che sente,pensa e dice,viene ferita nel piu' profondo dell'animo,quasi a morte,se viene denigrata da persone che non sono in sintonia con lei.
La normalità delle cose viene stabilita dall'uomo,e tutto ciò che non rientra nella normalità comune,fa paura a molti;perchè non viene capita dalla mente,e in quanto non capita,non viene accettata.
La denigrazione,l'offesa nei confronti di chi viene reputato "anormale" credo sia una reazione di difesa per ciò che nel profondo queste persone "capiscono di non capire".
E' un modo anche ,di "esorcizzare"la propria paura,la propria incapacità ad aprirsi,e quindi a "comprendere".
Quella che dall'opinione comune è considerata "anormalità"è invece per Esidra la "normalità";lei non usa filtri,non usa solo la mente;è aperta all'ascolto e alla comprensione.
Come i pastorelli che tu citi,e come tanti altri...
Auguro ad Esidra che nella sua "anormalità normale",non si faccia abbattere dalla "normalità normale".
Un bacio faraluna

faraluna ha detto...

Ti ringrazio per ciò che mi hai scritto.
Ieri per la prima volta mi è stato detto da una persona che l'apertura del blog è un pò lenta.
Ho chiesto ad altri,e mi hanno risposto che non è lenta.
A questo punto credo a tutti,ma non so come risolvere l'incoveniente per chi ,come te,lo sente lento.
Non ho la piu' pallida idea di cosa potrei fare.
Un abbraccio faraluna

Mio Capitano ha detto...

Leggo ora di esidra: mi spiace molto perché, anche se le mie idee non collimavano con le sue su alcune importanti questioni, mi è sempre parsa una persona educata e riflessiva. Tra l'altro mi ha sempre lasciato commenti assolutamente condivisibili e profondi, del tutto diversi da certa spazzatura da chat line che si vede in giro.
Credo che esidra sia rimasta vittima di una certa intolleranza a senso unico che campeggia nel blog e in altri settori della vita. Ti devi uniformare al pensiero dominante. Devi dire ciò che dicono gli altri. Devi dire che Ratzinger è cattivo e papa Giovanni, per usare l’esempio che cita Sergio. A me Ratzinger non sembra necessariamente cattivo, anche se non approvo talune sue posizioni. Esidra aveva uno stile, condivisibile o meno, ma certamente i suoi scritti non rientravano nell’ambito del politicamente corretto. Erano diversi.
Ho scoperto una cosa. Credevo di essere intollerante e forse non sono. Accetto qualsiasi idea se presentata con prudenza e umiltà (e forse io stesso non riesco a esprimermi spesso in questo modo). Detesto e anzi odio tutti quelli che si ritengono superiori. Quelli che dicono “io” e ancora peggio “noi” (io e noi siamo giusti e meritevoli e tu e voi siete vecchiume reazionario). Non mi piace questo modo di parlare. Non mi piacciono le persone che parlano così. Cerco di evitarle quando le incontro sul blog.

antonio76 ha detto...

Ti abbraccio Sergio

prescia ha detto...

parole sacrosante....
anche se il mio è un blog frivolo io ho il massimo rispetto epr tutti coloro che mettono in piazza il profondo del loro cuore e delle loro convinzioni, ed invero con un pizzico di frivolezza spesso lo faccio anche io...
mi dispiace davvero di aver letto poco del suo blog che ora mi pae di capire non è più visibile...
la mancanza di rispetto è una cosa che non si tollera....soprattutto cme dice faraluna, quando vengono feriti sentimenti ed idee in cui si crede fermamente...

Anonimo ha detto...

bellissimo servizio fotografico sergio,mi hai fatto rivedere scalea e s.nicola che non vedevo da illo tempore,e mi hai fatto conoscere un pezzetto di fiuggi ed alatri ,grazie,poi volevo dirti che ho letto che forse vuoi chiudere il blog!!perchè togliere la possibilità anche ad un viandante di conoscerti,pensaci prima di farlo,è bello esprimere le proprie emozioni e se si possono condividere è ancora più bello.
un abbraccio
alice

faraluna ha detto...

Ho appena visto le foto delle tue vacanze;molto belle,ma non perchè sono belle in sè e per sè:mi hanno trasmesso una sensazione di tranquillità e di pace.

Sono passata da Esidra:ha riaperto il suo blog;tu già lo saprai,e sicuramente avrai tirato un bel sospiro di sollievo!
Un bacio faraluna

faraluna ha detto...

Mi sono commossa per quello che mi hai scritto oggi.
Anche io mi sono affezionata a te;durante le tue vacanze "sentivo nell'aria la tua assenza"...

Se trovi il tempo e la voglia,passa a trovarmi anche nel mio blog Tiscali:li' ci sono altri pezzi di me.Mi farebbe molto piacere.
E' ancora in fase di allestimento ,interrotto dalla bufera della nuova piattaforma.
Ora ho ripreso a scrivere anche li'e cercando di sistemare.
Ti lascio il link.
Un abbraccio faraluna

Anonimo ha detto...

Ho visto la slide, è molto bella e manco a farlo apposta c'è la chiesa che mi riconduce al commento che ti ho lasciato sul mio post! -:)))))
Baci
Esidra

fe ha detto...

ciao sergio, finalmente ti ritrovo... la persona che inveisce sempre in quella maniera è il solito che ho scoperto mesi fà tra i commenti dei vecchi post di shalom e entrando nel suo ho scoperto una vera e propria crociata medievale contro il blog di esidra... certo shalom rispondeva piccata e impulsiva e si sa gente come silvy non aspetta altro per trovarsi motivato nel perseguire in provocazioni sempre più oscene... poi per quel che intuisco la segue anzi insegue nella sua persecuzione anche nelle altre piattaforme... gente così farebbe perdere le staffe anche a me... e quando le perdo con i prepotendi divento piùttosto manesco mandando in vacanze tutti i miei propositi gandhiani per un pò... poi ora ha anche la prottezione dell'anonimato sto catolitalebano... basta non mettere il proprio indirizzo che prima era utomatico che chi può venire a ribattere alle tue invetive?... ora shalom torna e ne son contento, però vedere il suo blog vuoto mi ha fatto sentire una brutta sensazione...

infondoaimieiocchi ha detto...

Buongiorno Sergio,

ieri sono scappata di mattina prestissimo perchè è nato il mio procuginetto Davide a Torino e non potevo restare qui:-)
Sai dopo che ho cullato la sua mamma quando era piccina era giusto che toccasse un pò a lui.
E' dolcissimo, bellissimo e tremendamente tenero.
Ho visto lo slide, immagini bellissime, hai fatto una vacanza molto bella:-)

Un caro abbraccio...a dopo!

infondoaimieiocchi ha detto...

Attendibilissima Sergio.
Infatti a Santa Clara riposano le spoglie del CHE che sono state recuperate e portate lì.
Ma a quanto pare la spia della CIA tagliò i capelli prima che il corpo venisse seppellito.
Ah trovi due articoli miei se non li hai già letti:-)
A dopo

Blue Rose ha detto...

Carissimo Sergio, innanzitutto grazie per aver fatto un link apposito per la storia medievale, come avevo detto mi interessava molto leggere dei Templari, e purtroppo avevo letto solo la prima "puntata".

Ti ringrazio anche di tutte le cose bellissime che vieni a dirmi: sai che è un bell'incoraggiamento ? :)

E qui veniamo al triste caso di cui parli in questo post.
Sono molto ma molto dispiaciuta dal fatto di non aver mai conosciuto il blog di Esidra, perché da quello che dici ho la sensazione che scrivesse cose molto interessanti, e trovo davvero triste, e anche peggio, immorale, che ci siano dei blogger che a forza di insulti e aggressioni riescano a spingere qualcuno a chiudere il proprio blog: ognuno nel proprio blog ha il sacrosanto diritto di esprimersi!
Io chiaramente non ho assistito a questo gioco al massacro che descrivi, ma su quel che dici non nutro dubbi, perché ti conosco come persona assolutamente imparziale. L'unica cosa che credo di ricordare è di aver visto, prima di allontanarmi dal web, qualche brandello di litigio anche qui da te, a cui a quel tempo non feci particolarmente caso.
Se le persone che attaccarono Esidra non erano d'accordo con quanto lei scriveva nel proprio blog, che se ne andassero a leggere altrove, cose più consone al loro modo di pensare, bloggers con cui potersi complimentare e assecondare a vicenda.
Aggredire così gratuitamente una persona che scrive i propri post, e ci scrive quel che le pare e piace, come è giusto e sacrosanto, significa, da parte degli aggressori, che sono persone rabbiose, litigiose, fanatiche,in cerca di una rissa, con il pretesto di un credo religioso (???).
E poi, che si credono di aver fatto ? L'ultima crociata ?
Ma che meschinità!

Sai, io spero tanto che questo blog riapra i battenti, perché non lo conoscevo e vorrei tanto leggere i post di Esidra, passati e spero futuri.
Se può leggere, le mando tutta la mia solidarietà.
A te, Sergio, dò un bacione e un abbraccio grande !

Anonimo ha detto...

Caro Sergio, desidero lasciare questo commento per ringraziare te e tutti i lettori del tuo blog per il sostegno che mi avete dedicato, ho postato sul mio blog un post a tale proposito.
Vorrei anche porgere un bentornata a Blu rose ed augurarle di ristabilirsi presto.
Un bacio

Anonimo ha detto...

Scusa, non sono più abituata ad essere un'anonimo da queste parti, ma penso tu abbia capito lo stesso.
Esidra