domenica 28 ottobre 2007

Io e ... Caterina?


Leggo e riporto dal Corriere Della Sera:


I nuovi umanoidi? Sono sempre più veri


Actroid farà la guida nei musei, Qrio giocherà con i nostri bambini e Tmsuk IV aiuterà gli anziani. Giappone protagonista
Actroid, umanoide della Kokoro, sembra vera (Ap)
TOKYO - Sembra vera, ma non lo è. Actroid è un nuovo modello di androide che ha la pelle che sembra vera, in realtà è di silicone, sbatte le ciglia e parla. Ha le parvenze di una seducente donna giapponese, sa esprimere circa 40 emozioni e muove le braccia con naturalezza. Si chiama «Actroid» ed è stata presentata alla «International Robot exibition », esposizione che questo novembre si è tenuta a Tokyo e che ha attratto più di 100.000 visitatori. Actroid è alta 1.58 metri e pesa 30kg ed è dotata di uno speciale azionatore (l'«airthurbo») che attraverso i muscoli facciali le permette di esprimere emozioni e di parlare, oltre che di muovere le braccia. La Kokoro Co. Ldt e la Università di Osaka, creatori di «Actroid», contano di metterla sul mercato l'anno prossimo come guida nei musei, negli hotel e nei ristoranti.

Nel 1980 il bravissimo Sordi si cimentò come regista ed attore in una commedia satirica: Io e Caterina. Malgrado il film comprendesse anche attori di successo quali Chaterine Spaak, Rossano Brazzi, Edwige Fenech (Antonio76 sicuramente l’avrà visto) ed altri bravi interpreti, l’opera si rivelò piuttosto insipida e scialba. In pratica si trattava di un uomo di successo, con moglie, amante e cameriera, il quale stufo di tutte queste donne se ne liberava e acquistava un perfezionatissimo robot femminile tuttofare. Caterina appunto. Nel corso della vicenda il robot acquistava caratteristiche sempre più femminili fino a diventare ostile ed estremamente gelosa nei confronti di una donna invitata in casa dal padrone.
Ho ricordato questo film leggendo l’articolo di cui sopra ed anche la notizia che uno scienziato dell'Università di Maastricht in Olanda, un certo David Levy ha effettuato uno studio, per il quale è stato anche premiato, in cui è previsto che entro 40 o 50 i robot saranno talmente perfezionati che assumeranno oltre all’ apparenza anche funzioni e personalità umane al punto che si renderà inevitabile utilizzarli come strumenti di sesso (mandando in pensione le attuali bambole di gomma) fino a giungere persino al matrimonio.
Scenario allucinante!
- Pronto? Parlo con l’elettricista? Gentilmente può venire a casa mia? Mia moglie ha un paio di circuiti danneggiati e ha bruciato le bistecche.
- Pronto? Parlo con l’idraulico? Mia moglie ha un occlusione del tubo di scarico e non ci si può avvicinare per il cattivo odore. Come? Domani? Non è possibile, la prego venga subito, i vicini si stanno già lamentando!
- Pronto? Parlo col programmatore? Mio marito ha il software fuori uso e sta rincorrendo come un assatanato il postino!
Ma siamo impazziti? Già oggi le nostre povere metà della mela stanno diventando semibioniche a furia di chirurgia plastica alle tette, alle labbra, al naso, ai glutei e così via…
No, no. Mi rifiuto di pensare che ci sarà un mondo simile, ma questo David Levy non poteva studiare cose più simpatiche?... che so…farfalle, coleotteri, api…
Per quanto mi riguarda viva le donne “natùre”, viva le donne con i peli sotto le ascelle, viva le donne cicciotelle, viva le donne magre, viva le donne con i loro seni comunque siano: grandi, piccoli, a pera, a coppa di Champagne, sodi oppure un po’ rilassati.
Viva le donne comunque e che David Levy insieme con il personale della Cokoro Co. Ldt venga rinchiuso a vita dove non potrà nuocere a nessuno!

9 commenti:

antonio76 ha detto...

In effetti è uno scenario inquietante.. devo dire che se ne parla già da un pò, rispetto alla tendenza dell'essere umano ad andare sempre più verso i cyborg, verso una struttura di pelle e cibernetica.. si pensava fossero scenari di esclusiva pertinenza ai film di cronenberg o teminator.. ma la verità è che gli ingegnaeri informatici sono sempre di più e non sanno più che inventarsi, perchè le cose fondamentali ormai ci sono e si lavora ormai solo sul superfluo.. la cosa strana ma forse anche divertente è che non si può non notare come certi soggetti psicotici o borderline che si vedono nei consulti psichiatrici siano sempre più lungimiranti rispetto a noi noiosissimi psicologi. Il mondo che delineano molti psicotici si va sempre più concretizzando e forse i veri problemi di contatto con la realtà ormai li abbiamo noi e non più loro :-)
p.s. : naturalmente conosco bene la performance della divina fenech in quel film.. dettagliatamente..

Anonimo ha detto...

...per ora mi accontento del mio aspirapolvere super accessoriato multi mega contenente, in futuro vedrò di sostituirlo con un umanoide specializzato :-)
passa da me ho una bella novità che ti farà piacere
Grazia

Anonimo ha detto...

Che tristezza questa notizia!!! mi sembra l'inizio di un film dell'orrore! Brrrrr! I robot che si impadroniscono della terra....

Ma rinchiudiamolo davvero questo David Levy e buttiamo via la chiave!

:)) Ciao!
Vitty

Anonimo ha detto...

Si arriverà,si arriverà anche a questo!Sono cose allucinanti,ma ormai non impossibili!
Cose che fanno paura!Chissà,forse un giorno il mondo sarà popolato dai robot...
Da pelle d'oca!
Un bacio.
faraluna

antonio76 ha detto...

O.K. sergiaccio mio, ho capito perchè hai due blog.. e anche se mi davi continuamente a parlare sono anche riuscito a mettere un post nuovo. Monellaccio!

Bruja ha detto...

Ciao Sergio...innanzi tutto sono contenta che la storia sui blog personali si stia smuovendo...credo che comunque vanno tenuti d'occhio i nostri governanti...
Le streghe moderne sono sì belle e giovani...e soprattutto in carne e ossa...i chip loi usiamo per altro...;-)
Buona settimana...:-)

Anonimo ha detto...

nA': Bravissimooooo che bello ho visto il post in home di tiscali poi ho scoperto che era tuo!Complimenti!
Concordo con tutto ciò che hai scritto e ti ringrazio a nome di tutte le donne per l'elogio della naturalezza della donna che costituisce una ulteriore conferma della tua intelligenza e sensibilità, delle quali eravamo già ben consapevoli.
Buona giornata
nA'

Elle ha detto...

Che tristezza1 Ma c'è tanta voglia di avere una donna perfetta accanto a se?! La perfezione non è di questo mondo...è bello poter sbagliare;) Un abbraccio

Anathea ha detto...

A chi ha detto qui "inquietante" potrei unire e sommare una fila indeterminata di aggettivi. Mi limiterò a dire che sono sbalordita e anche attonita. Bastano, credo, a rendere la mia espressione.

Un abbraccio, pieno della solita stima
A.