venerdì 14 dicembre 2007

Pronto? Qui ENEL...


Squilla il telefono.
. Pronto?
. Pronto, parlo con il signor Borgoantico? (è una gentile e ben modulata voce femminile).
. Sì, chi è lei?
. Qui ENEL, stiamo chiamando per sottoporle un piano di risparmio che le consentirà di pagare meno l’energia elettrica. Se lei si impegna a restare due anni con noi, il costo della sua bolletta che varia da 9,90 centesimi per Kwh fino a 11,15 centesimi per Kwh, scenderà ad 8,60 centesimi e resterà fisso per tutto il periodo.
Sono perplesso. La proposta è allettante, un risparmio di oltre il 13%.
. Signorina, scusi, ma come mai questa riduzione?
. Veda, l’energia elettrica è stata liberalizzata e noi, per favorire i nostri clienti ed evitare che si rivolgano ad altri gestori stiamo offrendo questa opportunità.
. Umh, quindi sarebbe una campagna di fidelizzazione?
. Esattamente!
Be’. La cosa sembra plausibile e interessante, quasi quasi….
· Signorina, e che cosa bisogna fare per avere questa tariffa?
· Praticamente nulla. Verrà da lei un nostro incaricato per farle firmare un nuovo contratto ENEL.
· Capisco. Però io pago la bolletta tramite RID bancario, dovrò rifare la pratica…
· Assolutamente no. Tutto resterà come prima. Abbiamo un nostro incaricato in zona che può venire da lei domani. A che ora le fa comodo?
· Potrebbe venire verso le 11. Ma questo incaricato ha un tesserino di riconoscimento?
· Certamente! Anzi le dico pure come si chiama, è il signor Tranquillo.
· Va bene.
· Grazie e arrivederci.
Depongo il telefono. Sono perplesso. Ma se giornali e TV ci stanno terrorizzando ogni giorno con i prossimi rincari di luce, gas, treni, spazzatura, generi alimentari e così via… com’è che l’ENEL riduce le tariffe? E poi chi cavolo lo conosce questo signor Tranquillo? E poiché io, tranquillo non sono, telefono all’ENEL. Dopo i consueti: - prema 1, prema 2, prema 3 etc. del risponditore automatico, e dopo qualche minuto di attesa, ecco il miracolo: una voce umana.
. Pronto, qui ENEL, sono Licia. Posso aiutarla?
Dopo averle fornito, a richiesta, tutti i miei dati di utente, le spiego la conversazione avuta e le chiedo se effettivamente l’ENEL stia inviando in giro questo signor Tranquillo per modificare i contratti.
Ebbene NO.
La gentile Licia mi spiega che l’ENEL non manda in giro nessuno e che ogni eventuale comunicazione viene inserita solo e soltanto nella bolletta. Mi spiega anche che l’ENEL si è scissa, ed oltre all’ENEL tradizionale c’è un’altra ENEL che opera sul libero mercato e che potrebbe anche agire così. Attenzione però ad eventuali variazioni dei costi fissi…
. Ma come signorina, un’altra ENEL? E quale sarebbe la differenza?
. In pratica si tratta di un altro gestore e di un contratto diverso, così come è avvenuto per la Telecom quando sono entrati nel mercato altri gestori. Inoltre mentre il nostro logo è quella specie di alberello che lei vede sulla bolletta, quello di quest’altra ENEL è diverso.
Ringrazio e riattacco. Che casino! Sì, d’accordo, oltre alla Telecom ci sono altri gestori ma ognuno di loro ha tanto di nome e cognome diverso. Come cacchio fa il povero cittadino a distinguere tra ENEL A ed ENEL B? E poi chi mi garantisce che questo signor Tranquillo non sia uno dei tanti lestofanti che girano per le città e truffano gli sprovveduti?
Ho deciso. Se mai questo signor Tranquillo dovesse bussare alla porta, in casa mia non entrerà mai. E se insiste chiamerò i carabinieri.

E questo è tutto cari amici blogger. Ogni cosa, salvo i nomi di fantasia, è rigorosamente esatta. Chi volesse maggiori informazioni sulle tariffe e i costi di questa seconda Enel può cliccare qui.

Comunque state sempre in guardia e buon Natale!

10 commenti:

antonio76 ha detto...

Grazie di averne parlato Sergio, sei il nostro Lubrano :-) Ci starò attento pure io allora, lo farò presente a mio padre, così non lo fregano

Pino Amoruso ha detto...

Ottimo post interessantissimo. Complimenti per il blog verrò a trovarti spesso. Buona serata :-)

flor de vidrio ha detto...

ma che se so inventati!!!!grazie della segnalazione!cose 'epazzi! comincio a credere alla profezia di Fatima! quando inizieranno cose dell'altro mondo ne sara' vicina la fine!io ho gia' il dente avvelenato con Telecom che mi ha messo una penale che mi ha lasciato a secco fino al mese sucessivo, perche' ho osato disdire Alice e mettermi con tiscali adsl in quanto per 2 mesi dopo mille tentativi diversi di farla funzionare risultati zero! come fosse stato un mio capriccio! poi uno dice entra nei tupamaros! a parte questo: ari buone feste!!

Bruja ha detto...

Hai ragione caro...bisogna stare sempre in campana...

Anonimo ha detto...

Sergio...ci sono ancora:-DDD!
Posso copiare quello che hai scritto e farlo commentare da un mio amico che lavora per l'Enel? Mi voglio fare quattro risate hihiihih.
Insomma aprte gli schezi...sarebbe per avere un commento da chi ci lavora!
Un abbraccio, A.

Sergio ha detto...

Info, puoi copiarlo tranquillamente. Il fatto delle due ENEL è reale, e basta cliccare sul link per accertarlo. Quello che non mi convince è la visita del famoso sig. Tranquillo che ovviamente non si è fatto vedere. Quello che temo, quindi, è che qualche furbacchione cerchi di approfittare dell'occasione per ben altri fini.
Sarò bel lieto di conoscere il parere del tuo amico dell'ENEL

http://pennaccia.blog.tiscali.it/ ha detto...

Mai! Mai, aprire la porta agli sconosciuti! Tanto meno a quelli inopportuni che vogliono venderti qualcosa!! ;-) Interessante post, se mi telefonano saprò cosa dire! Baci da Pen

Anonimo ha detto...

Grazie Sergio per l'avvertimento,io per adesso stò bene con enel e non apro a nessuno,sono già diffidente per natura.
Grazie ancora IDA

http://nelpaesedellefate.blog.tiscali.it/ ha detto...

E come per magia, eccoci qua! Enel A? Enel B? Che razza di stregonerie sono queste? Ahahahah, no no! Vogliamo capirci qualcosa, vogliamo vederci chiaro! Grazie, Sergio per averci informato su questa cosa! Un saluto grande da Charmed e naturalmente da me che ti ho già commentato in altre vesti! Eheheheh!

Baci, Soleluna/Michelle

http://stregagatta.blog.tiscali.it// ha detto...

Ciao Occhionidigattone, visto, come ti chiamo??? Pensi tu che se ti conoscessi di persona, oserei tanto? ah fantastico mondo blog.
Sono ancora di volata, debbo preparare un commentone ai tre maxi emendamenti alla finanziaria. Che barbona, anche di sabato!!!
Ho letto il fatto dell'ENEL: Eh si, succede di tutto!!! Come tutti anch'io sono subissata di telefonate di approccio commerciale: telefonia, venditori di vino, olio, mobili-cucine, depuratori dell'acqua, ecc. Nessuno, dico nessuno riesce ad interessarmi. Appena intuisco di che si tratta, porgo "l'estremo" saluto e chiudo la comunicazione.
Immagino, però, che ci siano molte persone che accondiscendano, altrimenti smetterebbero di fare questi approcci molesti. Molte volte succede che il telefono suoni, si risponde e dall'altra parte non c'è nessuno: sono i centralini che ripetono in automatico i numeri che hanno in memoria e ci chiamano anche se non c'è nessun operatore libero.
Mi dispiace per quei ragazzi sfruttati che lavorano nei call center, ma ognuno sopravvive come può.
"==( baci (tasti usati in maiuscolo, vedi tu nel minuscolo quanti sono)