martedì 10 luglio 2007

LA CASTA E I FANNULLONI


Sono tempi in cui il Governo tiene continuamente sotto pressione lavoratori, pensionati e pensionandi. I conti non tornano, i soldi non bastano mai e le leggi fiscali e le finanziarie sono sempre più oppressive. Intanto arrivare a fine mese è sempre più difficile, il debito pubblico aumenta invece che diminuire e le comunità economiche internazionali ci tirano le orecchie. In questo quadro, tutt’altro che tranquillizzante, mi è pervenuta la mail di un sindacalista di Firenze. L’ho letta con stupore e...raccapriccio. Sono questi i personaggi che continuano a chiederci soldi e sacrifici? L’argomento è serio ed anche un poco pesante, ma leggiamolo e troveremo notizie molto interessanti. Poi, chiunque vuole, potrà diffonderlo come meglio crede e come richiesto dall’autore.


From: "Gaetano Stella" gaetano.stella@regione.toscana.it

Organization: regione toscana

LA "CASTA"...e "i fannulloni".... Sarò lungo....ma ne vale la pena...Come lavoratori del Pubblico Impiego abbiamo subito,dalle colonne del più grande giornale italiano (Il Corriere della Sera), per opera del prof. Ichino - meglio sarebbe dire del prof. MI INCHINO...a chi si capisce bene... e non solo , una campagna di massa di "denigrazione" "criminalizzazione" immonda e vergognosa.
Non solo perchè si è generalizzato e fatto di tutte le erbe un fascio. Così che milioni di lavoratori sono stati messi sotto accusa. Ma anche perchè si è operato un rovesciamento esatto sui "privilegi" e sulle "responsabilità". Inscenando lo SPETTACOLO , ormai planetario, del MONDO A TESTA IN GIU'. Come dice Galeano. L'ultima puntata di questo SPETTACOLO è il "discorso", rilanciato a tutto spiano dal REGIME RAISET unificato edalla stampa e dagli "scriventi" (come li chiamava Elsa Morante), del sig. MONTEPREZZEMOLO.Il quale rovesciando esattamente LA REALTA' EFFETTUALE sostiene che "L'Impresa crea ricchezza" , e quindi ha tutti i diritti di comandare, decidere, imporre . Facciamo sapere al sig. Montezzemolo che "senza il lavoro e i lavoratori" non c'è "produzione di merci" "senza il lavoro non c'è valorizzazione del capitale" "senza la forza-lavoro" "non c'è ricambio organico con la natura". E che il danaro e l'accumulo di ricchezza è "plusvalore" creato dal lavoro ed estorto alla classe operaia ed ai lavoratori. Il caso vuole che Gian Antonio Stella --mio omonimo- e Sergio Rizzo con una inchiesta ( perchè di questo si tratta) pubblicata con Rizzoli dimostrano appunto dov'è l'origine dei processi degenerativi del lavoro nel Pubblico Impiego.
L'ORIGINE E' "LA CASTA"- Rizzoli 2007- che io invito tutti a comprare e a leggere e a regalare . Perchè così finalmente si torna un po’ alla REALTA' . E la cortina fumogena dell'apparato OLIGARCHICO-POLITICO-MEDIATICOsi incrina un po’. L'unico difetto della analisi è che si parla "solo" della CASTA POLITICA e non anche della CASTA ECONOMICA MEDIALE CULTURALE. Siccome però nessuno "massifica" i dati evidenti di questo libro spero di fare cosa utile riportandone punti salienti.
- LA CASTA- a pg. 17 i nostri autori così sintetizzano l'operato dei partiti nell'attuale fase storica del nostro paese :" ...questi partiti . Con qualche eccezione, non hanno una vita democratica. Non promuovono la partecipazione . Sono oligarchie. Partiti personali. Senza società e senza territorio. A loro agio nei salotti TV...." . Sintesi perfetta di una realtà di fatto. Ed ancora , pg. 41 : " I bilanci dei palazzi del Palazzo , ecco il punto, sono la prova di come la politica , sia coi governi di destra sia con quelli di sinistra, abbiano continuato negli anni a divorare soldi alla faccia di quotidiane denunce di conti in rosso e dei quotidiani appelli ai cittadini perchè tirino la cinghia... Camera e Senato nel 1948 occupavano 4 edifici. Oggi ne hanno una trentina...." Questa metafora che unisce IL PALAZZO ai PALAZZI è quanto mai felice.Quando a pag. 95 i nostri autori "paragonano" il pasto del netturbino di Marghera al pasto del Senatore dicono "quasi" tutto in un solo passo. " Un primo alla mensa dei netturbini costa 3 euro , al Senato la "lasagnetta al ragù bianco e scamorza affumicata " 1 euro e 59 centesimi. Un secondo di carne alla mensa dei netturbini costa 4 euro e mezzo, al Senato la "cernia fritta dorata" 3 euro e 53 centesimi. Un "contorno cotto" alla mensa dei netturbini costa 2 euro, al Senato "le cipolline glassate" o i "broccoli calabresi all'agro" 1 euro e 42. Una macedonia alla mensa netturbini costa 1 euro e mezzo , al Senato 75 centesimi. E perfino il pane alla mensa dei netturbini costa 60 centesimi e al Senato 52. Un confronto imbarazzante. - dicono i nostri autori....come hanno ragione! - Tanto più che un netturbino prende un DECIMO di un Senatore....". Mi chiedo , e vi chiedo , come hanno potuto finora e possono persone che si auto-definiscono "di sinistra" e addirittura che si ritengono "comunisti" accettare come "normale" una cosa del genere....e viverla nella quotidianità....senza vergogna...? Forse c'è stata una mutazione antropologica, e non da ora.
- I LORO STIPENDI -Pg. 12 :".... un senatore che vive a Roma e partecipa con regolarità ai lavori incassa ogni mese 12. 032 euro netti . Uno che vive a Potenza o a Sondrio, coi rimborsi più alti , 12.809"..Pg. 13 : "... lo stipendio di un deputato è cresciuto dal 1948 ad oggi, in termini reali e cioè tolta l'inflazione , di quasi sei volte : era di 1.964 euro allora (987+ 977 di diaria) è di 11.073 oggi. "...nessuno si avvicina ai 149.215 euro di stipendio base dei nostri deputati europei.
Non solo prendono oltre 44.000 euro più degli austriaci ma incassano quasi il doppio dei tedeschi e degli inglesi , il triplo dei portoghesi, il quadruplo degli spagnoli...con il rimborso spese di viaggio per l'europarlamentare e collaboratori..indennità aggiuntiva per i collaboratori...indennità e benefit vari...si arriva a 30-35.000 euro a testa.
Perchè i "nostri" sono così pagati rispetto al resto dell'Europa? Perchè nessuno dice niente ? A cominciare dai parlamentari europei stessi ? Tra i tanti benefit di cui godono parlamentari e senatori vengono "pagati" anche per "i collaboratori".
Pg. 14-15-: " ....per i collaboratori prendono al Senato 4.678 euro e alla Camera 4.190....alla Camera a Marzo 2007 su 629 collaboratori ufficiali quelli regolarmente assunti erano solo 54...tutti gli altri pagati in nero" Questo dà un'idea di chi sono questi signori . Prendono i soldi per i collaboratori, e non solo non li assumono, ma li pagano in nero....e gli danno quattro lire.
Domanda : come è possibile che le spese correnti sono passate alla Camera negli ultimi tre lustri da 634 a 1004 milioni di euro e Palazzo Madama in 5 anni di legislatura berlusconiana sia costato 2202 milioni di euro ? . Cifre spaventose. Faccio notare che la paga di un parlamentare nel 1977 , come i nostri autori mettono in evidenza , sta tra il doppio o il triplo di un lavoratore medio. OGGI, PARAGONANDO LO STIPENDIO (medio) di 1100 EURO (un lavoratore della FIAT lo prende dopo 27 anni !) A QUELLO DI UN PARLAMENTARE il rapporto è 1 a 12-13.
- IL QUIRINALE- Il bilancio del Quirinale è vietato ai cittadini , dicono i nostri autori. E paragonano l'Italia alla Gran Bretagna...dove tutto è su INTERNET. Quando si parla del Quirinale la cosa che fa più impressione è lo stipendio e GLI AGI di cui gode il dott. G. GIFUNI . "....557.000 euro di stipendio (qualche annetto fa)....una villa nella tenuta di Castelporziano (dove anche altri dirigenti hanno a disposizione cottage) più un faraonico appartamento di 500 --cinquecento!- metri quadrati....più un maggiordomo, una guardarobiera, un cuoco, una domestica, e un autista...." (pg. 54).
E Ciampi l'ha fatto alla fine del settennato "segretario generale onorario". Siamo nel 2007 , o nel 1500 ? Chissà ?Solo la busta paga del Capo dello Stato è rimasta "uguale" a quella di Ciampi : 218.407 . Ma Chirac , ne citiamo solo uno, prendeva 6714 euro al mese. "La macchina del Quirinale costava nel 1997 "solo 117.235.000, 10 anni dopo costa 224 milioni....Un'impennata del 91%...Fatta la tara l'aumento netto resta del 61%....nel 1986 costava 73 milioni e mezzo di euro. In 20 anni...la spesa è triplicata...." (pg. 59).
- VOLARE - Pg. 70 :" ....50 milioni per gli aerei del 31nesimo stormo più 11.500.000 per quelli del Cai più 1.900.000 per gli aerei dell'Eni più 2.100.000 per quelli di Eurody....totale 65.500.000 di euro . Pari a 13.761 ore di volo. Così Palazzo Chigi nel 2005.
- E LE AUTO BLU ?....molto difficile sapere le quantità precise ... pg. 76 "... il Codacons denunciò nel 98 , in tutta la penisola , almeno 40.000 unità..." D'altronde basta guardarsi intorno. ....115 a Palazzo Chigi , 37 alla Camera...ecc.
- IL NEPOTISMO- I FIGLI DI- I NIPOTI DI....ecc Tutti figli nipoti mogli ecc. d'arte - Maura Cossutta - Massimo D'alema- Enrico La Loggia- A. Martino- Rosa R. Jervolino- P. Pillitteri- C. Scaiola -R. Fitto....ecc. ecc.Come alla RAI come a MEDIASET come nel CALCIO...LA FAMIGLIA PRIMA DI TUTTO !
- I PENSIONATI -La Pivetti, che ha un ufficio vita natural durante alla Camera ecc., il 2013 , sarà BABY-pensionata a 50 anni . E' stata solo 9 anni a Montecitorio . Era la fase casa e chiesa ora è alla fase di tutto di più, presenziare, galleggiare....nelle TV.
Il napoletano Gambale a 42 anni, è andato in pensione nel 2006 con 8.455 euro lordi al mese , 23 anni prima della famosa soglia dei 65 (ricordate ?)...l'on. ha versato in 4 legislature 222.000 euro...Nel solo primo anno ne ha ripresi 101.460 ....Toni Negri 9 sedute a Montecitorio...ora prende 3.108 euro. Il ministro Mastella 397 giorni a fare il cronista e ora prende una pensione Inpgi più lo stipendio di parlamentare e ministro.
IL PRIVILEGIO MASSIMO DI LORSIGNORI : POTER SOMMARE IL VITALIZIO A 2 , 3, 4 altre PENSIONI...o redditi.. E LA POSSIBILITA' DI PRENDERE LA PENSIONE DOPO SOLO 2 anni e mezzo di legislatura....Rosa Russo Iervolino- stipendio da sindaco, pensione Cnel e Vitalizio di 10.000 euro - Antonio Gava, con un paio di condanne per corruzione, 10.000 euro di vitalizio e altre 2 pensioni....così tanti altri suoi compagni di merende.
- IL RIMBORSO -Giancarlo Fatuzzo a 43 anni si dà alla politica . Alle Europee del 2004 investe 16.435 euro....alla fine ottiene un rimborso 180 volte superiore- (Il partito dei pensionati è la sua creatura....)
Il 1993 ci fu un referendum che fu votato dal 90,3% dei votanti, diceva che voleva abolire il finanziamento ai partiti. Totale dei rimborsi elettorali per il 2006 : 200.819.044 euro. Siamo arrivati a 10 euro per ogni cittadino votante . Siamo oltre l'immaginabile. Dal 76 al 2006 i cittadini hanno dato ai partiti TRE MILIARDI E MEZZO DI EURO. 60 MILIONI AI GIORNALI DI PARTITO ....Bastava che un giornale si lasciasse sponsorizzare da due parlamentari pronti a dichiarare di essere promotori di un movimento politico. Nel 2001 bastò trasformarsi in "cooperativa". Da allora NOI paghiamo IL FOGLIO -il giornale di Veronica- 3.511.000 euro l'anno ; LA GAZZETTA POLITICA di Signorile mezzo milione di euro....LA CRONACA (giornale clandestino di Cremona) 1.874.000 euro l'anno; IL DENARO 3 milioni ; TORINO CRONACA5.371.000.... (paghiamo profumatamente giornali che non esistono !).
- I COLLABORATORI - Collaboratori 2004 : 146.518. UN MILIARDO E CENTO MILIONI DI EURO IN UN ANNO-
- LE REGIONI I CONSIGLIERI -DA 50 a 70 in Puglia, da 50 a 65 in Toscana, da 60 a 71 nel Lazio, da 40 a 50 in Calabria.....così si sono aumentati negli ultimi anni "i consiglieri" i partiti. Ciò significa + uffici, + stipendi,+ auto blu, + servi,+ clienti, + commissioni....- LE AMBASCIATE REGIONALI-21 solo a Bruxelles - Ognuna ha la sua- E poi quelle nel mondo- La Lombardia ha 25 consolati propri.
- LE REGIONI AUTONOME...."....assemblea regionale siciliana , 297 persone costate nel 2006 ben 31.035.000 euro , pari a 104.000 euro a testa con un aumento del 26% in 5 anni, oltre l'inflazione e picchi pazzeschi quali lo stipendio di Felice Crosta , un dirigente alla guida dell'ASSEMBLEA REGIONALE per l'acqua e i rifiuti : 567.000 eurro l'anno, pari a 1553 euro al giorno , Natale e Pasqua compresi. Vale per la spesa complessiva dell'ARS, così alta che per ogni deputato siculo Palazzo dei Normanni costa 1.682.935 euro e cioè 44.000 euro più del Palazzo Madama per ogni senatore...."Il presidente della provincia altoatesina prende ogni mese 23.685 euro, il suo vice 22.439, un assessore 21.192, il pres. ass. consiliare 18.699, il suo vice 15.582....." pg. 224"
- Mi fermo qui e ripongo la domanda : CHI SONO I FANNULLONI ? Questi politicanti in carriera , questi dirigenti scelti da questa gentaglia, queste carriere folgoranti, questi intoccabili, questi ignorantoni, questi corrotti, questi servi....questi esempi fulgenti che vengono dall'alto QUESTA E' LA CASTA ! QUESTI SONO I FANNULLONI DEL P.I. Questi signori si sono arricchiti e si stanno arricchendo loro i loro amici e gli amici degli amici....rubando a noi tutti. A noi che prendiamo dai 1100 ai 1300 euro al mese, che subiamo da anni rinnovi contrattuali ridicoli a inflazione programmata, e a cui ora LORSIGNORI vogliono fare un altro regalo : allungare l'età pensionabile ridurre i coefficienti e scippare il TFR......FANNULLONI A CHI ?
N.B: Sono stato lungo . Ma era inevitabile. Grazie a Rizzo e Stella.E facciamo una campagna di massa per dire a tutti cos'è LA CASTA e che RIBELLARSI E' GIUSTO.. Facciamo circolare diffondiamo....informiamo... Fi/29/5/07 Gaetano Stella cobas reg. tos.

27 commenti:

Anonimo ha detto...

Finalmente si sta iniziando a parlare di questo scandalo (secondo me proprio grazie ad internet). E' notizia di oggi che, dalla prossima legislatura, scatterà il divieto di cumulo del vitalizio con altre indennità; inoltre per aver diritto al vitalizio bisognerà aver maturato 5 anni (!!) effettivi (finora è possibile riscattare a spese proprie i contributi mancanti!). La "pensione" ammonterà a una cifra compresa tra i 3 e i 7 mila euro (beh, dopo tanti anni di duro lavoro...). Sono modifiche ridicole rispetto agli assurdi privilegi di cui godono i parlamentari, ma se continuiamo a parlarne e se saremo ancora capaci di scandalizzarci, forse chissà...
Frida

Anonimo ha detto...

Caro Sergio, conosco bene Gaetano Stella, perchè era un mio collega, non sempre quello che dice corrisponde alla realtà, però vi molto su cui riflettere anche perchè su alcuni argomenti è veramente bene informato(fa parte dei sindacati di base) così è se vi pare, diceva Pirandello. Un saluto LUBERT

Polix ha detto...

Sergio a prposito di rimandato a settembre sul mil blog puntate di vita, ho scritto i pochi fedelissimi perchè in effetti guardando il contatore visite ho avuto al massimo 7 oppure 8 visite giornaliere.
Ma anche se nessuno seguirà penso proprio di riprendere la storia di Jenny e vedremoi come andrà a finire.Ciao

Anathea ha detto...

Decisamente turba.. E decisamente sorgono domande e pessimismi. In questo momento non ho la forza per soffermarmi oltre, per ragioni puramente di neuroni affaticati, ma ne comprendo la gravità mostruosa. E mi associo.

Buona serata
A.

Sergio ha detto...

per Frida: grazie per il tuo costante supporto. Purtroppo, come sai, non posso intervenire su Tiscali che è in ristrutturazione.
per Anathea: grazie anche a te ed ora approfitta della buona stagione per rigenerare i neuroni affaticati, sei sempre una "grande".
per Polix: non preoccuparti, pochi ma buoni :-D un caro saluto.
per Luciano: in effetti Stella riporta i dati contenuti in un libro pubblicato da Rizzoli. Credo siano notizie attendibili.

danDapit ha detto...

Ciao Sergio!
Sono passata, come mi hai invitato a fare, ma purtroppo dovrò tornare, per ora lascio solo questo breve segno...
(ora troppo tarda, lettera lunga, sorry!)
Torno!

Anonimo ha detto...

Caro Sergio, molte delle cose scritte sono vere, come è vero che gli stipendi dei dipendenti pubblici(i contratti sono anch'essi pubblici) sono ed erano compresi dai 700/800 euro(al mese) di un portiere appena assunto ai 2.500(al mese) di un direttivo 6 livello cioè il massimo( della direttiva) con 30/35 anni di servizio. I dirigenti hanno stipendi compresi tra i 3.500/5.500 euro(al mese) parlo di netti non di lordi. I direttori Generali(una decina di persone) ne prendono circa 8.000/10.000 al mese. Queste sono le cifre reali, poi ci sono i politici e di questi non conosco le cifre che però ha ben illustrato Gaetano. Grosse differenze ci sono nelle Regioni a statuto Speciale i loro stipendi sono mediamente doppi o tripli rispetto agli altri. se si dovesse cominciare a dare una sforbiciata si dovrebbe cominciare dall'alto e non dal basso dove anche in campo europeo abbiamo stipendi più bassi del 25/30 per cento ... mediamente!
Non entro nella polemica dei fannulloni che certo ci sono nel pubblico, ma poi non più che nel privato, specie dove sono grosse strutture. In realtà c'è una politica che non fa nulla e scarica sul pubblico dipendente le colpe della loro insipienza ed ignoranza. Ormai è così da anni ed è comodo dire che non c'è efficienza! ma chi detta le regole?
Certo non gli impegati, ma sono i Vari Prodi,D'Alema, ecc. ecc. che poi si stracciano le vesti! Un saluto Lubert.

Morgan ha detto...

Ti chiedo per favore di passare sul mio blog a vedere la nuova iniziativa a favore di Gramos, il bimbo con malattia rara che forse già conosci, grazie mille.
Perdona il disturbo.

Bruja ha detto...

Ciao sergio...oh...credo che di fondo ci sia qualcosa di marcio nel nostro sistema...poi bisognerebbe però indagare a fondo e chiedere chiarezza ai nostri amminstratori...ma purtroppo credo pure che l'italiano sia uno che fa spallucce davanti a certe cose e lascia correre...può sembrare un pò triste come riflessione, ma io la vedo così...sarei la prima ad essere felice se cambiassimo tutti atteggiamento...ma quando si inizia una battaglia, ci si ritrova sempre in quattro gatti...e dopo poco si torna punto e a capo...

ma voglio credere ogni volta che sia diversa la storia...:-)

Anonimo ha detto...

A PROPOSITO DI FANNULLONI
Sono anch'io un impiegato dello Stato, anche se non sono un ministeriale ma un dipendente del principale Ente di ricerca italiano. Mia moglie invece è un'insegnante di scuola media. Io mi alzo per andare al lavoro alle sei e trenta del mattino; mia moglie spesso, a quell'ora è già in viaggio per andare a scuola.
Ieri il signor Gianfranco Fini, noto per il suo ruolo di lavoratore in un ruolo "usurante", ha largamente oltraggiato, con il solito epiteto di "fannulloni", i cosiddetti professori. Forse il suddetto ignora quanto la levità di tale lavoro sia una leggenda. Trascuriamo il fatto che sia un ruolo sottopagato perchè ormai troppi italiani si trovano in questa condizione o anche peggio. Lavorare dentro una classe è paragonabile al lavoro di sportello, è cioè veramente un lavoro usurante, non permette soste e non giustifica distrazioni. Gli insegnanti non hanno i leggendari tre mesi di vacanza ma uno solo, come tutti gli altri (più le vacanze di Natale e la settimana di Pasqua)e non possono richiedere ferie durante l'anno, se non in casi di eccezionale gravità. Negli altri mesi, oltre che in classe, sono impegnati negli esami e nelle attività pre e post scolastiche di vario tipo. Non lavorano mezza giornata: a parte il fatto che le recenti disposizioni "a risparmio" non hanno solo reso problematico solo l'acquisto della carta igienica per i bagni ma hanno anche obbligato gli insegnanti a supplire praticamente su tutte le assenze dei colleghi, perchè ormai si può chiamare un supplente solo in casi eccezionali e, quando pure, raramente se ne trova uno disponibile per incarichi brevi. All'orario di presenza in classe va poi aggiunto il tempo per la correzione degli elaborati, la preparazione delle lezioni, quella delle schede, gli scrutini, gli esami, i consigli di classe e quelli di istituto, le elezioni scolastiche, il ricevimento genitori ed altro ancora che ora mi sfugge. Da notare che questo comporta molte volte l'assenza da casa di oltre dodici ore, senza mensa (non ce n'è diritto) nè retribuzione alcuna. Senza contare ancora gli insulti ed il dileggio che un popolo, spesso reso rozzo ed incolto da una mentalità puramente mercenaria ed incapace di concepire il senso rivoluzionario e formativo della cultura, propina a chi si sforza quotidianamente di trasformare i sudditi in cittadini (Faccio notare che la scuola pubblica fu una conquista della rivoluzione liberale, molto osteggiata dai governi assoluti dell'epoca). L'informazione poi (o forse dovrei dire la disinformazione) continua ad alimentare la leggenda metropolitana dei "fannulloni" che è ben accolta da quel popolo minuto e furbastro che si sente derubato quando paga sul proprio cospicuo reddito da bottega cifre dieci volte inferiori a quanto viene tolto ad una insegnante di asilo infantile. Io, per il mio lavoro, ho molto spesso frequentato gli ambienti dell'industria privata ed ho visto tanta gente fare il proprio onesto dovere ma senza alcun affanno, senza fruste, senza vessazioni ed anche senza grandi sudori, sia operai sia impiegati. Negli uffici pubblici accade la stessa cosa, anzi spesso le prepotenze avvengono proprio lì, dove i fannulloni esistono come in qualunque altra situazione umana ma sono un po' più potenti perchè sono stati messi là proprio dalla casta che ora fa di ogni erba un fascio, dimenticando quanti pubblici impiegati sono costretti a farsi carico anche del lavoro dei fannulloni inseriti lì anche da quei signori che hanno appeso al chiodo il fez e l'orbace ma lo spolverano ogni mattina (perchè non si sa mai). Inoltre sono ormai molti anni che il burattinaio di Arcore e la sua corte (a onor del vero ancor prima cominciò il baffetto nazionale) tagliano il turn-over e licenziano in nome del "meno Stato" (e più cosa?). La situazione si cinesizza, con tanti schiavi (i precari) sottopagati e senza futuro, così avviene anche da noi, dove le più belle menti, che si sono formate in Italia, a spese dei contribuenti e delle famiglie, vengono sottoinquadrate o costrette a migrare.
Domanda: chi sono i veri fannulloni?
Julien

danDapit ha detto...

Ho letto tutto!
Grazie di avermi invitata a passare!
Ho letto anche ciò che ha scritto Julien, e sono così d'accordo che appluderei se tale "forum" fosse dal vivo!
E' tutto vero!
Io sono un'impiegata statale, sì, pure io! il mio stipendio è quello nominato, di circa 1.300 euro, con cui devo far quadrare una vita familiare, nonché far rientrare il pagamento d'un mutuo (ovviamente con pagamenti regolari di tasse e Ici)...
Girando lo sguardo sugli impiegati, quelli che lavorano da vent'anni, posso ASSICURARE che nessuno dei tali è un "fannullone", anzi! In verità sono persone che hanno cercato di individuare un proprio ruolo all'interno del pubblico impiego, per non morire "spiritualmente" come dei depressi e degli alienati! Si sono dati da fare, hanno creato ciò che non c'era, persino lottando contro strutture inesistenti o ostacoli di dirigenti da vedute ristrette!
E aggiungo: di sprechi ce ne sono a bizzeffe!! L'Isituto dove lavoravo io fino all'altro ieri (ora ho cambiato ufficio), l'anno scorso ha speso milioni per ristrutturare un edificio privato dove eravamo in affitto da 30'anni..., ma, appena ultimata la ristrutturazione, ci hanno detto che lo Stato, a causa del deficit italiano, non avrebbe rinnovato il contratto d'affitto, e quindi ci dovevamo spostare in un palazzo demaniale. Quindi, non solo lo spreco di soldi gettati al vento per una ristrutturazione inutile -avvenuta dopo 30'anni-, ma a questo si devono aggiungere i soldi per un trasloco immenso (visto che sto parlando d'un Istituto di restauro di documenti con tre laboratori: oltre a quello di Restauro, anche di Biologia, e di Chimica), e lo spreco di materiale importante, fra cui i libri della Biblioteca -libri anche di interesse strettamente peculiare, quindi di rara circolazione- che resteranno inscatolati, forse ad ammuffire, per mancanza di spazio nella nuova locazione...

Vogliamo continuare?....
Sprechi a go-go, nessun fanullone, vita grassa per i politici che si puliscono la bocca parlando male del "popolino"!
Gli Imperatori e i Consoli dell'antica Roma sapevano far di meglio 2000 anni or sono?
Al posto degli spettacoli nell'arena del Colosseo, ora ci sono gli spettacoli della Mediaset e le sit-comedy...così i fannulloni possono finire la loro umile giornata cenando davanti al televisiore! (mentre i politici fanno le lunghe al Parlamento, tirandosi sedie e lanciandosi parolacce! Ben pagati anche per questo spettacolo!)

danDapit ha detto...

Fuori argomento:

Scusa Sergio, mi sono accorta che accanto al link di "Setalend" hai scritto il nome "Giulia".

Io sono "Dandapit"!

Il nome del blog di Giulia è "Se non ora quando".
:-)

Mio Capitano ha detto...

Hai ragione da vendere. I politici sono una casta nefasta di cui purtroppo non si può fare a meno. Il nepotismo è una cosa indegna e immorale a cui non sfugge nessun individuo per quanto meritorio: anche Piero Angela ha un figlio.
Hai ragione pure sui disservizi tiscaliani e sulla loro mancata lettera di scuse. Ciao.

Anonimo ha detto...

Ciao Sergio...ti ho conosciuto su tiscali...e ti ho ritrovato su blogger...ti faccio una domanda: tu il blog di tiscali lo hai importato o hai perso tutto?

Sergio ha detto...

per "anonimo": caro amico/a, se non lasci il tuo nome come faccio a sapere chi sei? Comunque le cose più importanti (per me) che avevo su Tiscali le ho da tempo importate qui. Come mai questa domanda?

lu ha detto...

Carissimo Sergio,
tisca non mi andava più per i motivi che sai e ora tanto meno, qui è un lusso...almeno finora, i patti sono chiari e il layout è ottimo... mi spiace per gli amici di la, mi stupisco però di come non mi raggiungano più, ma proprio mai, anche se hanno difficoltà...voglio dire...spariti tutti?

lu ha detto...

...e scusa ma chiedo a te se c'è un sito per hostare immagini, facile, in italiano magari, sono imbranatissima, non ho studiato informatica e mi sono 'imparata' per prove ed errori, per consigli di anime pie...mercì
e buon we!
lu

Sergio ha detto...

Cara Lu, gli amici di Tiscali sono nei casini più neri (Giomba compreso), e poi...alcuni sono in ferie, altri sono disperati, altri ancora se ne sono andati su altre piattaforme. Per quanto riguarda le immagini, un discreto sito è http://www.immagini.net/ . Comunque se inserisci "immagini" in un motore di ricerca (ad es. Google) ne trovi quante ne vuoi.
Un abbraccio
Sergio

Grazia ha detto...

...mi sono scocciata della prima casetta..mi dispiace tantissimo ma non posso far altro che trasferirmi qui....gatti compresi :-)

stregagatta ha detto...

Ciao, meo amor, là nel mondo tiscali è il caos. Come ben sai.
Quante cose mi sono letta!!! Scrivi tanto e a lungo, tutto interessante, non ci si può esimere. Per fortuna la tua foto al Circeo mi ha fatto riposare e sorridere. In cravatta al mare, la classe non è acqua.
Non mi parlare di ichino, sono il nome mi fa venire l'orticaria. Il signor Sparacazzate, la contraddizione vivente. Se volessi smettere i panni di Streganonima, t'indirizzerei a dei miei scritti pubblici di commento alle str... emesse dal suddetto (mi è già venuta l'orticaria). Anche Stella, però, è un vero ipocrita fazioso. Comunque i dati sono dati.
Su Napoli, hai ragione. La settimana scorsa ho incontrato un amico napoletano che mi ha aggiornata sulla situazione. L'immondizia è niente!!! Le persone hanno PAURA, la delinquenza ha preso il sopravvento.
Per fortuna una poesia sulla Calabria.
My dear Sergio, ti voglio bene...
ecco come concludere questo guazzabuglio d'intervento. Un bacione

Sergio ha detto...

per Fatagatta: commento simpaticissimo e molto apprezzato.
per Grazia: WOW! non mi dire! che piacere averti qui!
per entrambe: vengo subito a trovarvi....
Sergio

antonio76 ha detto...

Ciao Sergio,
grazie per tutto ciò che mi hai detto di bello in questi giorni..
io continuo a tenere il link a questa pagina, sul mio blog.. faccio bene? O torni a scrivere su tiscali?

Sergio ha detto...

per Grazia: ho visto che hai inserito la moderazione dei commenti. Se non trovi che sia necessario eliminala. Potrai sempre riattivarla se le circostanze lo richiederanno. Te lo dico perchè in effetti scoraggia i visitatori e i commentatori. Comunque tu sei saggia e certamente avrai le tue ragioni. Un sorriso, un saluto e un abbraccio. Sergio

giraffa ha detto...

Ciao Sergio, non sono riuscita a postare il mio commento sul tuo blog di tiscali, perciò eccomi qua! Credo che i "geni" della redazione ti abbiano dato retta, visto che hanno addirittura creato una pagina per tranquillizzare i bloggers..con notevole ritardo, incredibile. Speriamo che migliori:-) ciao e buona domenica!

lumachina ha detto...

ciao Sergio anche io come molti sono incasinata con il blog e penso che cambierò non ho capito perchè devo arrabbiarmi quando posso invece stare bene.
ti torno a leggere con calma e ti auguro una buona domenica Antonia

Lian Dyer ha detto...

di barzellette sui conigli ne so tante. coniglio giuseppe? la differenza tra noi e i portaborse dei politici è che noi le borse le portiamo sotto agli occhi per il troppo lavoro!

lu ha detto...

ho votato: e ti dico perchè ho votato 'tutto'...
questo è il tuo quaderno aperto, metti di te quello che ti piace, quello che sai, lo proponi e sei così gentile da chiedere un parere...ma poi fai quello che senti tu, quello che TU vuoi esprimere, almeno qui! ;)))
bye,
lu